Frontiera TV
Foggia, ’Giornata Interetnica’: Ogni popolo ha una ricchezza

Le comunità straniere hanno raccontato i loro Paesi di provenienza con musiche, cibi, danze, canzoni, abiti in un vero clima di festa e di condivisione

pubblicato il 26/05/2010
vai alla scheda
torna indietro
Foggia, ’Giornata Interetnica’: Ogni popolo ha una ricchezza

Le comunità straniere hanno raccontato i loro Paesi di provenienza con musiche, cibi, danze, canzoni, abiti in un vero clima di festa e di condivisione

Una Festa di colori, musiche, danze, cibi, prodotti artigianali. Una Festa che ha messo al centro della riflessione i migranti che vivono a Foggia. Sono stati loro, infatti, i veri protagonisti della Giornata Interetnica, la manifestazione promossa dai Fratelli della Stazione, con la collaborazione di numerose realtà associative, giunta quest’anno alla sua quinta edizione.

I popoli hanno allestito i loro stand intorno alla fontana della Villa, creando uno speciale Mappamondo variopinto in cui chiunque poteva scoprire qualcosa dell’altro. Le ricchezze e le culture dei vari Paesi. Attraverso una canzone, una foto, un oggetto caratteristico, una pietanza. Del resto, il messaggio della ’Giornata’ è ben definito dagli organizzatori.
"Ogni popolo, ogni persona, ogni etnica ha una ricchezza da donare" dice Leonardo Ricciuto, presidente dei Fratelli della Stazione.

Inoltre, durante la ’Giornata Interetnica’ i ruoli si sono ribaltati: non sono stati più i volontari, gli italiani a servire i migranti, a prendersi cura di loro, ma sono stati gli stessi immigrati ad offrire da mangiare, a mettersi al servizio della comunità con l’obiettivo di abbattere pregiudizi, di cancellare frontiere e confini.

Presenti alla Giornata Interetnica quasi tutti i continenti. Dall’Africa all’Asia, dal Sud America all’Europa. Dopo i saluti iniziali in tutte le ’lingue del mondo’, la mattinata è stata contraddistinta da varie attività ludico-ricreative: come i giochi per bambini, la mini-maratona, le danze popolari, il giro degli stand, l’incontro con i tanti popoli presenti nella nostra città.

Nel pomeriggio, dopo un momento di riflessione comune animato da padre Arcangelo Maira, è stato dato spazio alla premiazione dei vari concorsi: letterario, musicale, video, artistico. E sono state consegnate anche coppe e medaglie ai giocatori del Senegal, che hanno trionfato al Torneo Interetnico di calcio a cinque, e al duo marocchino che si è imposto nell’edizione del Mundialito di calcio balilla. Insomma, una Giornata di Festa che ancora una volta ha urlato in tutte le lingue del mondo che ’Insieme è Possibile’.

link:
Fratelli della Stazione















 
regione puglia
provincia di Foggia
commons
commons
commons
CREDITS    GERENZA    CONTATTACI                  © 2009 Euromediterranea s.p.a.