Frontiera TV


18 aprile 2011
Foggia, libri: ’Il destino della luna sul fiume’. Quando i migranti erano gli italiani
Mercoledì 20 aprile la presentazione del libro di Vito Lorenzo Dioguardi Foggia, libri: ’Il destino della luna sul fiume’. Quando i migranti erano gli italianiQuella de ‘Il destino della luna sul fiume’ è una storia di emigrazione al contrario. Una storia che racconta di quando i migranti eravamo noi: gli italiani. Pugliesi, campani, lucani, siciliani. Intere famiglie che dalla fine dell’ottocento fino a buona parte del secolo scorso partivano con le valigie di catone verso terre più ricche. Verso l’America, con la speranza di trovare lavoro e di costruire un futuro migliore per sé stessi e per la propria famiglia. Come accade ora in Italia. Solo che invece dei dialetti pugliesi, campani, lucani o siciliani, i migranti parlano le lingue di tutto il mondo. Specialmente di questi Paesi travolti da guerre, povertà, diritti calpestati. Migranti che arrivano sulle coste italiane ed europee per fuggire a violenza, per trovare la ‘nuova’ America. Come i protagonisti de ‘Il destino della luna sul fiume’, romanzo d’esordio di Vito Lorenzo Dioguardi, un giovane foggiano ’emigrato’ su al Nord Italia per motivi di lavoro, che ha dato vita ad un racconto di emigrazione italiana nella New York dei primi del novecento facendo leva su una storia realmente accaduta.

Il libro di Vito Lorenzo Dioguardi, uscito per i tipi di Caravella editrice, sarà presentato mercoledì 20 aprile, alle 17.30, nella Sala Giunta di Palazzo Dogana. Alla presentazione del libro interverranno, oltre all’autore, la professoressa Maria Staffieri, regista teatrale della compagnia ‘Enarché’, e lo storico Antonio Angino. I lavori del convegno saranno moderati dal direttore di FrontieraTv, Emiliano Moccia.

link:
Vito Lorenzo Dioguardi


allegati:
Nessun allegato presente









commons
commons
commons
CREDITS    GERENZA    CONTATTACI                  © 2009 Euromediterranea s.p.a.